RELAZIONE PREFETTIZIA DELLACOMMISSIONE DI ACCESSO AGLI ATTI AL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE E DECRETOPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE

RELAZIONE PREFETTIZIA DELLACOMMISSIONE DI ACCESSO AGLI ATTI AL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE E DECRETOPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE (PDF)

IL
PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Considerato che nel comune di Isola delle Femmine (Palermo) gli organi elettivi sono stati rinnovati nelle consultazioni amministrative del 6 e 7 giugno 2009;
Considerato che dall’esito di approfonditi accertamenti sono emersi collegamenti diretti ed indiretti tra componenti del consesso e la criminalita’ organizzata locale;
Ritenuto che la permeabilita’ dell’ente ai condizionamenti
esterni della criminalita’ organizzata arreca grave
pregiudizio per gli interessi della collettivita’ e determina
lo svilimento e la perdita di credibilita’ dell’istituzione locale;
Ritenuto che, al fine di porre rimedio alla situazione
di grave inquinamento e deterioramento dell’amministrazione comunale di Isola delle Femmine, si rende necessario far luogo allo scioglimento del consiglio comunale e disporre il conseguente commissariamento, per rimuovere tempestivamente gli effetti pregiudizievoli per l’interesse pubblico ed assicurare il risanamento dell’ente locale;
Visto l’art. 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;
Vista la proposta del Ministro dell’interno, la cui relazione e’ allegata al presente decreto e ne costituisce parte integrante;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 9 novembre 2012 alla quale e’ stato debitamente invitato il Presidente della Regione Siciliana;
Decreta:

Art. 1 
  Il consiglio comunale di Isola delle Femmine (Palermo)  e'  sciolto per la durata di diciotto mesi. 
Art. 2
La gestione del comune di Isola delle Femmine
(Palermo), e
affidata alla commissione straordinaria composta da:
dott. Vincenzo Covato – viceprefetto a riposo;
dott.ssa Matilde Mule’ – viceprefetto aggiunto;
dott. Guglielmo Trovato – dirigente di II fascia.
Art. 3 

  La commissione straordinaria per la  gestione  dell'ente  esercita, fino all'insediamento degli organi ordinari  a  norma  di  legge,  le attribuzioni spettanti al  consiglio  comunale,  alla  giunta  ed  al sindaco nonche' ogni altro potere ed incarico connesso alle  medesime cariche. 
    Dato a Roma, addi' 12 novembre 2012 
                             NAPOLITANO 

                                Monti, Presidente del  Consiglio  dei
                                Ministri 
                                Cancellieri, Ministro dell'interno 

Registrato alla Corte dei conti il 16 novembre 2012 
Registro n. 7, interno foglio n. 185 

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2012-11-29&task=dettaglio&numgu=279&redaz=12A12433&tmstp=1354221071377


ERA IL 26 APRILE DI QUESTO ANNO QUANDO LUI DICHIARA

CHE…


3) Sono disposta a vendere una delle mie ville per disporre dei fondi necessari a impedire il successo delle liste avversarie da quella di Portobello (scarica in pdf)

5) SCIOLTO
PER INFILTRAZIONI MAFIOSE IL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
(scarica in pdf)

6) “S” maggio 2012 L’ISPEZIONE A ISOLA DELLE FEMMINE ecco LE CARTE DELLO SCONTRO (scarica in pdf)

Annunci

ISOLA DELLE FEMMINE INSEDIATISI I COMMISSARI STRAORDINARI AL COMUNE

ISOLA DELLE FEMMINE INSEDIATISI I COMMISSARI STRAORDINARI AL COMUNE  





RAVVISATAla sussistenza di motivi di urgente necessità che impongono un immediato intervento dello stato, volto ad impedire, nelle more delle procedure per l’adozione del formale provvedimento di scioglimento da parte del Presidente della repubblica, ogni ulteriore deterioramento ed inquinamento della vita amministrativa e democratica dell’Ente Locale;……..


09/11/2012 Interno DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Scioglimento del Consiglio comunale di Isola delle Femmine (PA), a norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

IN VISTA DELLE AMMINISTRATIVE DEL 2009 SETTEMBRE 2008 Isola delle Femmine esiste la mafia?

Nel Nostro paese non c’e’ solo un’emergenza legalita’, e spesso il terribile problema della mafia e’ utilizzato, con un sapiente lavoro di informazione deviata, per distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica dal losco intreccio politico-affaristico che ha dissanguato e continua a dissanguare non solo il nostro paese di Isola delle Femmine 
C’è un’emergenza morale che riguarda tutti noi cittadini, se non ci ribelliamo – con atti concreti di ribellione – diventiamo automaticamente collusi, le persone che vedono tutto questo scempio e non fanno nulla non meritano la dignita’ di dirsi “persona onesta”. 
La menzogna ha cento volte più presa sull’uomo della verità e la sua potenza non va sottovalutata. 
Cominciamo a gridare la nostra indignazione denunciando i fatti di immoralita’ come questo ovunque siamo, in fila alla posta o dal medico, mentre facciamo la spesa e dal giornalaio, dalla parrucchiera o dal barbiere, facendo senza timore i nomi ed i cognomi dei protagonisti, affinche’ rimangano bene impressi nelle menti di tutti quando andremo a fare delle scelte, siano esse nella cabina elettorale o dall’edicolante. 
Tutti devono sapere come funziona la macchina amministrativa, come vengono salvaguardate le nostre bellezze naturali, come vengono utilizzate le risorse economiche, mentre sprofondiamo nella crisi economica piu’ profonda, mentre gli onesti padri di famiglia non riescono piu’ a mantenere i propri figli all’universita’, mentre la nostra migliore gioventu’ e’ costretta ad emigrare per poter lavorare e mentre la CASTA si ingozza ed ingrassa sempre di piu’. vergognosamente e senza pudore. 

http://www.isolapulita.it 

LA MAFIA A ISOLA DELLE FEMMINE? I MANIFESTI SETTEMBRE 2008

 

 

Isola delle Femmine
A Isola delle Femmine non c’e’ solo un’emergenza legalita’, e spesso il terribile problema della mafia e’ utilizzato, con un sapiente lavoro di informazione deviata, per distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica dal losco intreccio politico-affaristico che ha dissanguato e continua a dissanguare non solo il nostro paese di Isola delle Femmine
C’è un’emergenza morale che riguarda tutti noi cittadini, se non ci ribelliamo – con atti concreti di ribellione – diventiamo automaticamente collusi, le persone che vedono tutto questo scempio e non fanno nulla non meritano la dignita’ di dirsi “persona onesta”.
La menzogna ha cento volte più presa sull’uomo della verità e la sua potenza non va sottovalutata.
Comitato Cittadino Isola Pulita
http://www.isolapulita.it

Il silenzio dei media di fronte alle minacce

INFORMAZIONE 
UN MESE E MEZZO IN CASA 
DOPO LE MINACCE, 
MENTRE I MEDIA SONO MUTI 
Intervista a Pino Ciampolillo, blogger ambientalista che vive a Isola delle Femmine, vicino Palermo e ha portato in questi anni la propria battaglia «per la difesa del territorio, della salute dei cittadini, della legalità e della trasparenza» nelle stanze del Parlamento e delle Procure, ma non è riuscito a farsi ascoltare dai giornali.

Pino Ciampolillo, l’ambientalista che dopo aver ricevuto minacce di morte per le sue battaglie nell’Isola delle Femmine ha “congelato” il suo blog , da un mese e mezzo vive tappato in casa. Ha deciso che le minacce ricevute in piazza da due persone che lavorerebbero nel cementificio contro il cui inquinamento si batte da una vita («La bara per te è già pronta»), non sono da prendere alla leggera. Non in Sicilia, dove è sempre difficile capire dove finisce il confine della sbruffonata e inizia quello dell’evento possibile, quando “l’atteggiamento” mafioso coincide con lo “status” del mafioso vero, quando uno agisce per conto suo o per interessi di altri. Allora, se non si ha chiara la situazione, è meglio piantarla lì, spegnere il computer grazie al quale per anni si sono riversate denunce su denunce a favore dell’ambiente e chiudersi in casa con quelle parole sibilate che ancora ronzano nelle orecchie. 
L’odissea di Pino comincia con la creazione del Comitato Cittadino Isola Pulita, che utilizza i moderni strumenti offerti da internet – dai blog alle mailing list – per denunciare «il clima di malaffare e illegalità che pervade Isola delle Femmine», cittadina di 5 mila abitanti a 10 minuti d’auto da Palermo. 
SEGUE SU…… 

http://www.agendacomunicazione.it/index.php?id=2375&tsd=1 
http://www.isolapulita.it 

ISOLA DELLE FEMMINE LUOGO DELLA MEMORIA ISOLA DELLE FEMMINE IL LUOGO DELLA MEMORIA LUGLIO 2008

ISOLA DELLE FEMMINE LUOGO DELLA MEMORIA 

L’associazione “CULTURALMENTE” presieduta dalla Signora Martinez vedova dell’agente Montinaro morto con i suoi colleghi Vito Schifani Rocco di Cillo con il Magistrato Giovani Falcone e la moglie Morbillo Francesca, nella strage di Capaci il 1992, gestirà il luogo ove avvenne la STRAGE.All’insegna della LEGALITA’ si offrirà alle giovani generazioni un luogo di incontro di socialità. 

Comitato Cittadino Isola Pulita 
http://www.isolapulita.it 

I TRE MOSCHETTIERI PARLANO DI COSA?

Isola delle Femmine luglio 2008 
I TRE MOSCHETTIERI 
I Tre moschettieri discutono di ambiente inquinamento atmosferico e di inquinamento acustico. Roiba da non credere a sentirli parlare avranno imparato di certo da Pecoraio Scanio. 
1° Moschettiere: “…l’amministrazione tutta deve su questo tipo di inquinamento e di questo sfruttam,ento del territorio di Isola, è ora che i cittadini si fanno sentire che fanno delle rimostranze è impossibile sopportare questo tipo di inquinamento atmosferico ed acustico..” 
2° Moschettiere: “ essendo parte in causa della cantierizzazione ciò che dice non ha grande importanza…” 
3° Moschettiere “…..l’ex sindaco Bologna dico che è assolutamente strumentale e in malafede questo intervento. Questa cantierizzazione l’ha voluta lui nella conferenza dei servizi del 2001. Ilo sindaco che era Stefano Bologna l’ha voluto lui questo cantiere a Isola . 
Noi ci preoccupiamo per la salute della ggente noi l’abbiamo fatto anche per gli altri impianti vedi l’Italcementi ora si svegli il consigliere Rubino e parla di inquinamento atmosferico dopo che in questa grande battaglia sociale che c’è stata a Isola E’ da un anno che NOI fracciamo una battaglia sociale di sviluppo SOSTENIBILE (come dice l’Ing La Maestra) una battaglia con tutte le componenti per ridurre l’inquinamento atmosferico. Finalmente alla Italcementi è arrivata l’autorizzazione integrata ambientale. Lui (intende Rubino?) e l’ex sindaco Bologna hanno fatto gli gnorri e adesso parlano di emissioni in atmosfera. 
Deve semplicemente VERGOGNARSI …” il resto è noia 
Comitato Cittadino Isola Pulita 
http://www.isolapulita.it